Le unghie in acrilico

  • Voto 0/5, votato da 0 persone

La ricostruzione delle unghie in acrilico è una tecnica molto usata per la ricostruzione delle unghie, sicuramente una delle più antiche e conosciute.

Per poter ricostruire un unghia in acrilico bisogna miscelare due sostanze fondamentali:

la prima è una polvere di polimeri mentre il secondo è un liquido monomero.

Intingendo un pennellino nel liquido e successivamente nella polvere bianca si otterà in un brevissimo lasso di tempo una sostanza che sarà poi quella da utilizzare. Questo prodotto appena ottenuto, va modellato direttamente sull’unghia naturale pretrattata, creando così uno strato che una volta asciutto fortifica l’unghia.

Per poter creare il prodotto da utilizzare è importante utilizzare le quantità giuste dei due elementi, il rapporto corretto è di due parti di sostanza liquida e una parte di polvere.

La rimozione dell’acrilico dall’unghia avviene immergendo l’unghia per una quindicina di minuti in un apposito solvente.

Le polveri sono disponibili in diversi colori, i più classici sono ovviamente il rosa, il bianco e trasparente. Anche in questo caso, l’esperienza è fondamentale per poter ottenere un buon prodotto ed un buon risultato finale sull’unghia.

In caso contrario la soluzione ottenuta potrebbe essere o troppo secca, quindi il prodotto risulterà granuloso, difficile da modellare e poco resistente agli urti perchè poco flessibile, oppure troppo liquida ovvero potrebbe non aderire bene al’unghia provocando sollevamenti.

Commenti